Home / COMMEDIE / Festa di matrimonio

Festa di matrimonio

La commedia è stata concepita e scritta per celebrare la rinascita del Ponte della Bionda dopo il restauro. Più volte citato nel testo, è proprio su di esso che ha luogo l’azione finale, facendone un deus ex machina in muratura. Protagonisti sono anche il canale Navile e la chiesina del Battiferro, ormai ridotta a un malinconico rudere, purtroppo senza speranza di restauro.

L’azione si svolge nel 1929, in piena era fascista, in una borgata non del tutto immaginaria lambita dal canale, fra il Battiferro e il Ponte della Bionda, dove un microcosmo autenticamente bolognese vive le sue giornate fra piccoli e grandi affanni d’amore e di denaro, pioppi da abbattere, crepe da aggiustare, birra Ronzani, bottiglioni di clinto e tortellini, in un divertente affresco su una Bologna periferica che non esiste più.

Il successo più lusinghiero è stato registrato nel mese di luglio 2005, con la messa in scena nella corte dell’antico Sostegno di Corticella, sul Navile, ove una splendida scenografia naturale (vedi foto) ha fatto da cornice a ben otto repliche consecutive, sempre con il tutto esaurito.

Scrivendo e mettendo in scena questa commedia, gli autori (Fausto Carpani, Giorgio Giusti ed Elisabetta Paselli) hanno voluto rendere omaggio alla gente semplice che viveva nelle borgate periferiche di tanti anni fa, lontana anni luce da quella piccola borghesia cittadina fin troppo descritta in un’infinità di lavori teatrali, da Testoni in poi.

“Festa di matrimonio” ha partecipato nel 2008 al concorso nazionale di teatro dialettale amatoriale “La Guglia” ad Agugliano (AN) : Fausto Carpani ha vinto il primo premio come migliore attore protagonista mentre Roberta Nanni ha vinto il primo premio come attrice non protagonista.

Gli attori di “Festa di matrimonio” sono : Fausto Carpani, Gloria Pezzoli, Oriano Orsi, Roberta Nanni, Gianna Gennasi, Maurizio Montanari, Luciano Manini (in “prestito” dalla Compagnia Lucchini…), Ivan Tani, Virginia Veratti, Laura Cedrini, Roberto Serra, Simona Guido, Roberto Breschi, Lorenzo Trentini e Giorgio Giusti, regista.

Related Articles