Home / IL PONTE DELLA BIONDA

IL PONTE DELLA BIONDA

Il 22 giugno 2004, con una cerimonia semplice, a Bologna è stato riaperto al pubblico il Ponte Nuovo o Ponte della Bionda, un antico manufatto posto sul corso del canale Navile. Costruito alla fine del ‘600, consentiva il passaggio dei cavalli che trainavano verso la città i barconi che venivano dalla Bassa, a volte anche dal mare, poichè navigando sul Navile si poteva giungere all’Adriatico.


Senza l’intervento provvidenziale della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, quel ponticello dall’aria tanto romantica sarebbe stato destinato a sicura rovina, ma così non è stato: ricostruite filologicamente alcune parti, rifatta la seliciata di sassi di fiume (la salghè), il Ponte della Bionda è oggi divenuto meta delle passeggiate di molti bolognesi.


Per rendere fruibile alla cittadinanza tutta la zona compresa fra il ponte e il Sostegno Grassi, già da alcuni anni uno sparuto drappello di volontari provvede al taglio dell’erba fin dentro all’alveo del canale, alla rimozione di rifiuti, alla sistemazione in loco di cartelli indicatori e panchine, alla potatura degli alberi.

Leave a Reply